Sabato 24 Feb 2018
 
“Sulle strade di Montecuccoli”. Presentato il progetto transnazionale per accedere ai finanziamenti europei PDF Stampa Email
Lunedì 21 Dicembre 2009 17:38

Il GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano e la Provincia di Modena, capofila del progetto turistico culturale basato sulla figura del grande condottiero frignanese. Tra i paesi partner Slovenia e Croazia. Nove i comuni appenninici coinvolti.

Sulle strade di Montecuccoli – Storia e luoghi di un cittadino europeo”. E’ questo il titolo del progetto transnazionale che il GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano ha presentato, attraverso un bando pubblico, per accedere ai finanziamenti del South East Europe (SEE), il programma di cooperazione internazionale per valorizzare e realizzare idee di sviluppo territoriale, mediante la creazione di partnership tra paesi europei, con particolare attenzione alle zone montane e disagiate.

 

Oltre al GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano, capofila del progetto, e alla Provincia di Modena, che avrà un ruolo di gestione sovraterritoriale, partecipano al progetto anche il Comune di Brda ed il Museo di Murska Sabota, in Slovenia, e il Comune di Pisino, in Croazia. Tutte realtà i cui territori sono accomunati dalle vicende storiche di Raimondo Montecuccoli (Pavullo nel Frignano, 1609 – Linz, 1680), assunto come elemento di aggregazione proprio in virtù del ruolo politico e strategico svolto nell’Europa del suo tempo.

 

“Il progetto – afferma Luciano Correggi, presidente del GAL – segue tre piani di azione. L’idea centrale è fare del patrimonio locale un volano per una crescita, che non sia solo economica. Ad un primo livello, lo studio della figura di Raimondo Montecuccoli, che ha vissuto nelle diverse località coinvolte, ed il suo ruolo di cittadino europeo, verranno tradotte in un coinvolgimento attivo dei cittadini. Il secondo livello, invece, prevede il coinvolgimento di diverse realtà del territorio; spazi culturali, castelli e rocche, che hanno ospitato Montecuccoli, accoglieranno eventi ai quali parteciperanno studenti, visitatori, amministratori locali e cittadini. La terza componente, infine, è la creazione di un innovativo pacchetto turistico, che consentirà la scoperta di aree poco valorizzate attraverso le produzioni locali, la valorizzazione storica del luogo e la sua conestualizzazione in Europa. I pacchetti turistici saranno, poi, coordinati e promossi attraverso un sito web, che li includerà all’interno di un unico percorso, seguendo le strade di Montecuccoli”.

 

Nel territorio della provincia di Modena, i Comuni coinvolti nel “progetto Montecuccoli”, coordinati dal GAL, saranno nove: Guiglia, Marano sul Panaro, Montese, Pavullo, Lama Mocogno, Palagano, Polinago, Montefiorino e Frassinoro,

 

“Il vero punto di forza del progetto – spiega Gualtiero Lutti, direttore del GAL – consiste nel fatto che, per la prima volta, questi comuni montani possono aspirare ad accedere ai finanziamenti europei. In caso di approvazione, sono previsti, poi, investimenti sul territorio per 450.000 euro. Le azioni, che saranno poste in essere tra il 2010 ed il 2013, prevedono la realizzazione di pacchetti turistici tematici sulla storia di Raimondo Montecuccoli e della sua famiglia, la realizzazione di eventi e studi, ricerche e pubblicazioni storico-turistiche sul grande condottiero nato a Pavullo, ma cittadino d’Europa, grazie alla sua complessa esistenza ed alla pluralità di vicende storiche che lo hanno visto protagonista”.

 

 

Ufficio Stampa GAL Antico Frignano e Appennino Reggiano

c/o Comunica - tel. 059/359822 – fax 059/2921201

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.