Giovedì 24 Mag 2018
 



Ligonchio Casalino

Località: Ligonchio-Casalino, comune di Ligonchio

Ligonchio nasce come presidio fortificato a controllo della via di comunicazione tra Emilia e Toscana del Passo di Pradarena, è sempre stato importante per le risorse naturali di cui poteva rifornire i suoi feudatari, particolarmente i boschi ricchi di legname. Da sempre anche il castagneto ha avuto funzione primaria per il sostentamento degli abitanti del paese e delle frazioni dove l'assetto è tipico dei borghi di montagna raccolti e circondati dai castagneti di cui ancora si possono vedere gli antichi metati. Ligonchio ha avuto una svolta decisiva nella sua economia al momento della costruzione della centrale idroelettrica e del relativo impianto di prese per la captazione delle acque, nei primi del Novecento.

Distanza di Casalino dal capoluogo- km 4,5

Distanza da Reggio- Ligonchio Emilia km 64,5

Coordinate geografiche di Google Earth: 44°18’54”38 N 10° 20’36”38 E - Ligonchio centrale idroelettrica

 

Dove mangiare e dove dormire, riferimenti turistici

Albergo del Lago via Bagnoli 12, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , 0522 899118

Agriturismo 25 via Casalino 56 www.locandadel25.it, 0522 899302, 3356128190

B&B Il Bucaneve via Piagna 1-a, www.ligonchiovacanze.it, 0522 899702, 3312365297

Ostello dei Balocchi Cà Bracchi www.ostellodeibalocchi.it, 3474878744

Casa per ferie Il Bucaneve, via del Fassine 1, 0522 899702, 3312365297

Bar pizzeria Il Faggio, via Bagnoli 20-b, 0522 899724

Bar pizzeria Il Faro via del Frassine, 0522 899592

Feste della Castagna a Cinquecerri; per notizie di dettaglio consultare i siti di informazione turistica locale.

 

Cose naturali o culturali notevoli

L'ambiente naturale scolpito dalle acque dei torrenti Ozola e Rossendola offre spettacoli unici che vanno dalle conche di laghi Bargetana, Capriolo, Caricatore, alle praterie d'altura dei Prati di Sara, ai boschi attraversati da rii e sorgenti; diversi percorsi permettono di godere dell'ambiente naturale incontaminato, ma anche delle opere che l'uomo ha realizzato per utilizzare le risorse idriche.

Ligonchio ha subito diversi cambiamenti strutturali nel novecento e rimane solo qualche particolare di interesse storico, ma nelle frazioni di Casalino e Vaglie rimangono invece l'assetto originale e diversi particolari, come le strade lastricate, i portali in pietra battuta, gli oratori, le fontane, gli edifici coperti ancora a piagne. Nelle aree circostanti i borghi, vi sono i metati e lungo i torrenti i mulini. In particolare a Loggia di Casalino sorge un nucleo in cui funzionavano 4 mulini collegati tra loro, dei quali ne rimangono ancora 3.

Ospitaletto sorse come ospitale per i pellegrini in epoca medievale forse per volontà di Matilde di Canossa; nonostante il terremoto abbia completamente distrutto il borgo nel 1920, rimane qualche pietra scolpita di edifici del passato.

Ligonchio attualmente è sede del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e presso la struttura della Centrale idroelettrica è allestito "l'Atelier dell' Acqua” dove le scuole e gli interessati possono scoprire il mondo dell'acqua in modo esperienziale attraverso percorsi guidati.

 

Accessibilità e dove, come, quando raccogliere

I castagneti sono generalmente in proprietà privata. Dove ci sono recinzioni o tabelle monitorie non è possibile accedere al fondo, l’accesso è consentito attraverso i sentieri esistenti sia CAI (segnali bianchi e rossi) o altri sentieri evidenti sul terreno.

 

La raccolta nelle proprietà private è vietata salvo consenso del proprietario.

 

Sentieri escursionistici

Sentiero Spallanzani (SSP)

Sentiero CAI 609, Sentiero dei Pastori

Sentiero CAI 625, Casalino-Prati di Sara-Le prese-Monte Cusna

sentiero CAI 633, Ligonchio-Il Groppo-Passo di Romecchio-Rifugio Brgetana- Passo di Lama Lite-Bocca di Massa

Sentiero CAI 641, Tarlanda Monte Sillano

Sentiero CAI 637, Laghi di Ligonchio-Rifigio Rio re-Lama di Rio Re

Sentiero Natura 4, anello Ligonchio Il monte, Ligonchio

Sentiero partigiano segnato da Istoreco n° 11 'del Cane Azzurro', dedicato ai sabotatori sovietici che operarono nell'area addestrando i partigiani, strade forestali e vicinali.

 

Attività di educazione ambientale e visite guidate

Ligonchio propone un importante centro di educazione ambientale nato dalla collaborazione del Parco Nazionale con Reggio Children: l’atelier Di Onda in Onda.

Di Onda in Onda Atelier delle Acque e delle energie è un luogo che consente di esplorare sia i fenomeni fisici sia le qualità materiche ed espressive dell'acqua e dell'energia.

L'atelier si rivolge a bambini, ragazzi e adulti accolti ed accompagnati da un gruppo di educatori/atelieristi appositamente formati da Reggio Children.

E' possibile visitare l'Atelier di onda in onda previa prenotazione telefonica cell: 3316149145 (9.00 alle 18.00) e successivo invio del modulo di conferma della prenotazione.

http://www.parcoappennino.it/atelier.php