Lunedì 19 Feb 2018
 



SIC Val Tassaro

Località: Val Tassaro, comune di Vetto

Il torrente Tassaro è un affluente del t. Tassobio, posto alla sua sinistra idraulica e vi si immette in corrispondenza dell’abitato di Scalucchia, in comune di Vetto.

Tra boschi e vallecole si ritrovano borghi, fondati all’origine con scopo difensivo, nelle terre dei signori “Da Palude” (importante famiglia di signori feudali della montagna reggiana), per il controllo dei confini con gli stati parmensi, in una zona di difficile attraversamento ma di strategica importanza a presidio anche delle strade lungo il fiume Enza.

Uno dei sentieri dell'area intercetta anche un castagneto e dei metati che sono stati recuperati.

Dista dal capoluogo km 8,8

Dista da Reggio Emilia km 44,1

Coordinate geografiche di Google Earth: 44°29’59”70 N 10°22’29”07 E - Vetto località Crovara

 

Dove mangiare e dove dormire, riferimenti turistici

Associazione Val Tassaro www.tassaro.eu

Locanda degli asini-Spigone, www.locandadegliasini.it, 3342356537

B&B La Fossa via Fossa 3, www.lafossa.eu , 0522 815188, 3496004608

B&B Casa Cimolla via Fossa 1, 0522 815815, 3494105886

Bar Ristorante Liva e i suoi sapori via Casalecchio 7, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , 0522 815555

Trattoria Borghi via Pineto 1, 0522 812341

Trattoria Serena via Pineto 14, 0522 815221

Trattoria Del Castellaro 0522 721035

Trattoria La Strada, 0522 812438

 

Cose naturali o culturali notevoli

Buona parte dell’area è inclusa nel Sito Rete Natura 2000 “Rio Tassaro” IT4030022 - SIC, Il sito è caratterizzato da elevata diversità di ambienti ben conservati del medio Appennino reggiano, conseguenti alla presenza di articolati assetti geomorfologici: boschi, falesie rocciose, cascate e ricche sorgenti in corrispondenza del bacino del Rio Tassaro.

Rupi e castagneti secolari ospitano fauna importante (Gufo reale); le acque limpide del Rio Tassaro ospitano una delle ultime popolazioni di Gambero di fiume del reggiano; pinete relitte tra le più estese di Pino silvestre autoctono; la più vasta sorgente pietrificante con formazione di tufo del reggiano.

I borghi di Spigone, Pineto, Scalucchia, Crovara, Legoreccio sono ancora collegati da strette strade, solo in parte asfaltate, in molti casi utilizzate come sentieri, che conservano ancora gli molteplici muretti a secco.

Tutti i borghi dell'area sono caratteristici e interessanti. Crovara mantiene i resti della rocca dei Da Palude che costituisce un area di interesse archeologico e naturalistico. Sempre a Crovara è stato realizzato un centro servizi che fornirà supporto turistico all'area e verrà aperto nei prossimi mesi. I borghi di Scalucchia, Pineto, Legoreccio presentano edifici di importanza tipologica e testimoniale e pregevoli particolari architettonici.

Si segnala il monumentale Castagno di Spigone, vicino all'abitato di Spigone lungo il sentiero verso Scalucchia.

 

Accessibilità e dove, come, quando raccogliere

I castagneti sono generalmente in proprietà privata. Dove ci sono recinzioni o tabelle monitorie non è possibile accedere al fondo, l’accesso è consentito attraverso i sentieri esistenti sia CAI (segnali bianchi e rossi) o altri sentieri evidenti sul terreno.

 

La raccolta nelle proprietà private è vietata salvo consenso del proprietario.

 

Sentieri escursionistici

sentieri CAI 670 Mulino di Chichino – Scalucchia – Spigone – Cereggio - Taviano,

Sentiero Ducati (SD)

Sentiero partigiano segnato da Istoreco n° 2 'del distaccamento Cervi' dedicato alla memoria dei partigiani uccisi nell'ottobre del 44 nella valle dell'Enza.

 

Attività di educazione ambientale e visite guidate

Cooperativa INCIA www.incia.coop, 3477079453