Giovedì 24 Mag 2018
 



SERRAMAZZONI (Serramazzoni)

Località: Faeto, comune di Serramazzoni

Storicamente il territorio dell'attuale comune di Serramazzoni aveva come luogo cardine il castello di Monfestino, l'attuale capoluogo acquista importanza con la realizzazione della strada Vandelli prima e Giardini poi. Le frazioni attuali erano le corti di pertinenza del castello, molte di esse conservano importanti evidenze architettoniche principalmente del XVI-XVII secolo, come case torri e corti, ma molte località sono già citate come luoghi importanti dei territori dei Canossa nel XI secolo. Tutto il territorio è estremamente verdeggiante e molti toponimi derivano proprio dalla vocazione boschiva del territorio (Selva, Farneta, Faeto) di cui una buona parte a castagneto,fonte primaria di sostentamento già dal medioevo.

Dista dal capoluogo km 3,3

Dista da Modena km 39,6

Coordinate geografiche di Google Earth: 44° 25’ 34” 61 N 10° 46’ 01” 63 E - Faeto Chiesa

 

Dove mangiare e dove dormire, riferimenti turistici

Agriturismo Fattoria Faeto, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 0536 955125, 349 2165950, 338 2909815

B&B Al Faeto via Monte Cusna 235, www.buongiornobb.it 0536 954123, 335 1217715

Ristorante Cà del Capitano, via della Riva Faeto 59, 0536 955439

Ristorante Il Faggeto via Faeto 2, www.ristoranteilfaggeto.it, 338 3981705

Ristorante La Carbonara via Serramazzoni 2° tronco, Prignano 0536 894269

 

Cose naturali o culturali notevoli

Tra i monumenti più antichi e significativi del territorio vi sono la Pieve di Rocca Santa Maria la quale sorge su uno sperone ofiolitico, sullo stesso già molto prima del Mille sorgeva Castel Catoniano. Fondamentale il castello di Monfestino, capitale del territorio e del feudo, in qualità di podesteria già a fine 1300; il castello è mantenuto in ottime condizioni e presenta ancora la struttura residenziale ma anche difensiva tipica dei castelli di alta collina.

Alcune borgate mantengono anche torri di difesa ed avvistamento medievali come a Ligorzano la torre della Bastiglia o fortificazioni ancora più evidenti come il Castello di Pompeano. A livello naturalistico l'area presenta diverse zone di interesse geologico: i Sassi di Varana, il sasso di Pompeano con la grotta ed il laghetto creatisi in una fenditura. La ricchezza d'acqua si manifesta anche in cascate e giochi creati dalla natura che spesso ha suscitato leggende ed immagini evocative: la Castate del Bucamante sono un luogo naturalmente bellissimo, dove storia e leggenda si incontrano, vi avrebbero trovato tragica fine due amanti, un pastore della zona e la figlia di un dignitario della Podesteria di Monfestino.

Tutti i borghi erano circondati da castagneti, quello che ancora oggi mantiene maggiormente viva la tradizione è Faeto. Secondo la tradizione sarebbe stato un luogo scelto da famiglie ferraresi già nel XV secolo come residenza, utilizzando come fonte di sostentamento proprio quanto fornito da castagneti e querceti in termini di castagne, legname e carbone. Nella zona si trova ancora la località Carbonaia e si vedono piante di notevoli dimensioni. Nelle vicinanze il Parco del Paradiso, in cui si ritrovano tutte le varietà arboree dell'area, oltre ad esemplari di faggio e pino silvestre, probabili residui della originale selva, presente in questi luoghi, prima dell'insediamento massiccio e continuativo dell'uomo.

 

Accessibilità e dove, come, quando raccogliere

I castagneti sono generalmente in proprietà privata. Dove ci sono recinzioni o tabelle monitorie non è possibile accedere al fondo, l’accesso è consentito attraverso i sentieri esistenti sia CAI (segnali bianchi e rossi) o altri sentieri evidenti sul terreno.

 

La raccolta nelle proprietà private è vietata salvo consenso del proprietario.

 

Sentieri escursionistici

Sentiero CAI 492, Serramazzoni-Mulino del dottore-Faeto-Premazzuolo

Sentiero CAI 490, Serramazzoni-Monfestino-Varana-Faeto-Pompeano-Serramazzoni

Sentiero CAI496, Collegamento 492-490-Valle di Ferrame-Roncovecchio

Sentiero locali 3 (Rive di Faeto-Faeto)- 4 (Varana Sassi-Via Vandelli) e Giro delle 10 frazioni

Sentiero Appennino Modena Ovest n. 5 (Alevara-Campodolio-Faeto) , n. 6 (Faeto-San Pellegrinetto-Moncerrato) strade, aree pubbliche

 

Attività di educazione ambientale e visite guidate

Fattoria Faeto, www.fattoriafaeto.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 0536 955125, 349 2165950, 338 2909815