Giovedì 24 Mag 2018
 



GAIATO PIANELLI RENNO D.S. (Pavullo nel Frignano)

Località: Gaiato Pianelli - Renno di Sopra, comune di Pavullo nel Frignano

La vallata dove sorge l'odierna Pavullo è presidiata dall'imponente Castello di Montecuccolo, ma sui rilievi circostanti e tutto intorno al castello, sorgevano torri ed insediamenti, che avevano sia carattere difensivo che agricolo, per il sostentamento di popolazione e soldati. Gaiato e Renno sono due di questi insediamenti che conservano ancora costruzioni e particolari architettonici interessanti, oltre ad una rete di strade e sentieri che consente di visitare l'ambiente naturale ed agricolo circostante.

A poca distanza da Pavullo, nell'area sono presenti molti altri insediamenti storici, ricchi anche dal punto di vista naturalistico.

Dista dal capoluogo:

Gaiato 7,7 km

Renno 4,6 km

Dista da Modena:

Gaiato 49,4 km

Renno 46,4 km

Coordinate geografiche di Google Earth: 44° 17’ 52”89 N 10° 49’ 41”89 E - Gaiato poste

 

Dove mangiare e dove dormire, riferimenti turistici

Vista la vasta disponibilità di strutture anche molto diverse tra loro sul territorio si rimanda al sito

www.comune.pavullo-nel-frignano.modena.it

www.appenninomodenese.net

Nel seguito sono riportate solo alcune strutture nelle vicinanze delle aree di Gaiato Pianelli e Renno di Sopra

Albergo Belvedere via Gaiato 64, 0536 42004

Agriturismo Fattoria Le Caselline, via Pradole 16 Gaiato,www.lecaselline.it 0536 42002, 333 3015957

B&B V Ranch, Gaianello, via Maneggio 3, 0536 41282

Agriturismo Belvedere, via Pratolino 57, www.agriturismobelvedere.it 0536 20856, 348 2554383

Agriturismo La Serra via Pratolino 46, 339 6588606

Ristorante Albergo Nuovo Via Val di Sasso 3, 0536 42144

Locanda Corte di Albareto, 328 3260660, 345 5217861

Ristorante 6Arrivato Via Giardini sud 247 Località Piantacroce – 0536 42236

Bar Isa Via per Sestola 39

Ristorante La Pieve Di Renno Via per Sestola 27- 0536 41141, 340 5374354

Ristorante Cinese Fortuna Via per Sestola 13, 0536 41538

 

Cose naturali o culturali notevoli

La località di Gaiato come la stessa Renno di sopra, come molti altri borghi dell'area, Lavacchio, Niviano, Semese, Sassuguidano, sorgono come strutture di guardia e di difesa. Gaiato presenta ancora i resti dell'antica torre che è sorta con l'aspetto attuale in epoca canossiana, è stata rafforzata dai Montecuccoli nel quattrocento, ma probabilmente ha preso il posto di antichi insediamenti longobardi, ancora prima bizantini e romani. L'abitato ed i borghi vicini mantengono diverse case-torre e particolari architettonici di interesse. Tutti i borghi dell'area di Pavullo oltre che per la vita che gravitava attorno al castello principale, fondavano la loro importanza e ricchezza sul controllo delle strade che conducevano verso la Toscana, attorno alle quali fiorivano i luoghi di sosta, il commercio spesso anche attività illegali. Gaiato inoltre è molto conosciuto per i sanatori storici, costruiti x la salubrità dell’area per le terapie polmonari, ora trasformati in moderni centri sanitari.

Renno di Sopra è noto come località fin da prima del Mille.

La vicina località di Piantacroce era la Piazza d'armi del castello di Montecuccolo e dà lì si passava per salire al castello stesso. L'abitato conserva parte della costruzione dell'antica rocca e dell'adiacente oratorio. Le case addossate all'unica strada, ricordano l'assetto difensivo del luogo. Proseguendo verso valle, la strada ritrova l'assetto originale, con le siepi ed i muretti a secco; un ramo porta a Renno di sotto, l'altro verso la località Serra che alcuni storici individuano come castelliere ligure, conserva un bosco di castagno denominato Marzolaio, attualmente recuperato a scopo didattico.

Oltre agli edifici civili nell'area ci sono diversi edifici religiosi di primaria importanza come la Pieve di Renno, che ancora conserva le forme originali romaniche e il fonte battesimale in marmo veronese, in cui fu battezzato Raimondo Montecuccoli, e la Pieve più antica del territorio, quella di Monteobizzo dedicata ai Ss. Vincenzo ed Atanazio che mantiene solo pochi indizi della struttura romanica.

 

Accessibilità e dove, come, quando raccogliere

GAIATO: Accesso dalla S.S. 12 dell'Abetone in loc. Querciagrossa, procedendo da Pavullo in direzione Abetone, svoltare a sinistra in direzione Gaiato, in loc. Pianelli in prossimità dell'Hotel Pineta, sulla destra della strada esiste un parcheggio accanto al quale si sviluppa il castagneto in oggetto.

 

RENNO S:Accesso dalla S.S. 12 dell'Abetone in loc. Pianta Croce, procedendo da Pavullo in direzione Abetone, svoltare a sinistra in direzione Renno di Sopra, oltrepassare il piccolo centro percorrendo l'unica strada asfaltata e seguirla fino alla piccola borgata, posta sul poggio antistante. Appena oltre la piccola Cappella inizia il castagneto.

 

I castagneti sono generalmente in proprietà privata. Dove ci sono recinzioni o tabelle monitorie non è possibile accedere al fondo, l’accesso è consentito attraverso i sentieri esistenti sia CAI (segnali bianchi e rossi) o altri sentieri evidenti sul terreno.

 

La raccolta nelle proprietà private è vietata salvo consenso del proprietario.

 

La raccolta è libera nei castagneti soggetti a recupero con fondi pubblici nelle aree di Gaiato e Renno di Sopra identificate su google earth/maps in questo sito.

 

Sentieri escursionistici

Sentiero CAI 500 via Romea Nonantolana

Sentiero CAI 514 Anello Brusiano-La Cà- Oppiano-Gaiato Pianelli-Brusiano

Sentiero CAI 518 Anello Pavullo-Cà di Chichino- Montecuccolo-Piantacroce-Renno -Querciagrossa-Pavullo

Sentieri comunali 7- 8-8bis-9 fruibili alle Mountain Bike

 

Attività di educazione ambientale e visite guidate

Fattoria Le Caselline www.lecaselline.it 0536 42002, 333 3015957

Ass. ECO Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 348 6941195

Riserva di Sassoguidano www.riservasassoguidano.it, 0536 29974

 

Il castagneto

Quota: Gaiato:840; Renno: 760

Esposizione prevalente:

Gaiato:nord ovest

Renno:nord

Giacitura prevalente:

Gaiato: Substrato costituito da areniti e peliti, suoli dell'Unità 6Fe (Volarese, Vetto, Pantano) si tratta di suoli a forte differenziazione del profilo, decarbonatati (Eutric Cambisols, localmente Dystric Cambisols); suoli subordinati a differenziazione moderata, per ruscellamento, con decarbonatazione incipiente (Calcaric Cambisols).

Renno:Substrato costituito da areniti e peliti, suoli dell'Unità 6Fe (Volarese, Vetto, Pantano) si tratta di suoli a forte differenziazione del profilo, decarbonatati (Eutric Cambisols, localmente Dystric Cambisols); suoli subordinati a differenziazione moderata, per ruscellamento, con decarbonatazione incipiente (Calcaric Cambisols).

 

Edifici rurali e manufatti collegati al castagneto: mulattiere, muretti a secco, fontane, a Renno di Sopra castagneto didattico Marzolaio (Area attrezzata con giochi, panchine, tavoli, bacheca, ecc.)

 

Descrizione soprassuolo

GAIATO: Il soprassuolo è costituito in parte da castagneto secolare con esemplari di notevoli dimensioni ed in parte da castagneto giovane di origine cedua in parte innestato di recente.

RENNO S:Il soprassuolo è costituito in parte da castagneto secolare con esemplari di notevoli dimensioni ed in parte da castagneto giovane di origine cedua in parte innestato di recente.

 

Stato di conservazione(stato colturale e stato fitosanitario)

GAIATO: Lo stato di conservazione si può considerare discreto non sono stati rilevati attacchi di patogeni con particolare virulenza. Nel corso del 2011 è stato eseguito un intervento di ripulitura e spollonatura, sono stati eseguiti nuovi innesti opportunamente protetti dal morso degli ungulati con protezioni individuali in rete metallica.

RENNO S:Lo stato di conservazione si può considerare buono non sono stati rilevati attacchi di patogeni con particolare virulenza. Annualmente vengono realizzati interventi di ripulitura e spollonatura. Nel corso del 2011 sono stati eseguiti nuovi innesti opportunamente protetti dal morso degli ungulati con protezioni individuali in rete metallica.

 

Presenza di piante monumentali: in entrambi i siti

 

Presenza di aree ancora attivamente coltivate – oggetto di cure colturali

GAIATO: Anche se si tratta di un'area pubblica fortemente fruita per cui più che di coltivazione si potrebbe parlare di manutenzione del "verde urbano"

RENNO S: Anche se si tratta di un'area pubblica molto fruita, che viene mantenuta da volontari della frazione, più che di coltivazione si potrebbe parlare di manutenzione del "verde urbano"

 

Varietà presenti: Pastenese

 

gaiato1gaiato2gaiato2011 (6)gaiato2011 (7)parco marzolaio renno d.s1parco marzolaio renno d.s2parco marzolaio renno d.s3parco marzolaio renno d.s4parco marzolaio renno d.s5parco marzolaio renno d.s6parco marzolaio renno d.s7renno1renno2